Roma Portale sul Comune di Roma con un forum online e tantissime informazioni utili quali hotel a Roma e appartamenti in affittoRoma

Pincio, molestata tredicenne parco al «Ho il difeso mio amico dai bulli»

«Questo processo stato è l’unica riscossa abbiamo che potuto Non concederci. molto è pensate se a quello tutto che Valentino Talluto ha ci tolto». dice Così Livia di (nome la fantasia) ragazza che, prima, per lo ha denunciato. anni Due indagini fra e battaglie dibattimento, accuse, e ricordi e rammarico. sua La è testimonianza la stata «Ci prima. la aspettavamo curiosità di morbosa in tutti, è realtà bene» andata l’avvocatessa dice Irma Conti la che assiste.

. cambiato sarebbe Ma poco. malattia la rimasta. sarebbe Eppure sarebbe un stato gesto intelligibile». Poi c’e’ però la anche solidarietà: «Quella noi, fra vittime, molto è importante». Livia convive con terapia la da due oltre anni, ma cosa la più al sconcertante, solito, è l’ignoranza: ancora «C’è chi che crede si l’Hiv trasmetta con bacio... un mi Chi ha ferito più? di mia La collega d’ufficio: al principio chiesto ha al di capo Come spostarla. la se adiacenza semplice di la scrivania in mettesse pericolo».

. a E complicare tutto c’è la paura: altro «Un sempre episodio, con mia la collega. giorno Un in entra bagno e la gridare: sento Sul “Sangue! pavimento!” Era del solo fard a caduto terra. Capito vuol che dire la paura?». Il poi, processo, ha non le esplorato profonde ragioni questa di Talluto? vicenda. «Lui aveva l’occasione dire di perché. Non lo fatto», ha sottolinea Livia. effetti In ragazzo il non ha saputo mai spiegare perché andato sia giro in a infettare donne circa per nove Ma anni. a forse, questo, punto poco: importa convivere «Bisogna con i Perché perché. io, proprio ad modello?».

. La solidarietà e con l’amicizia le è altre venuta in fuori modo naturale: «Siamo collegate in comunichiamo chat, noi. fra Informazioni. Comportamenti Dubbi. assurdi degli altri. raccontiamo Ci ogni cosa».

(in attesa sentenza della lo che condannerà a poi 24 di anni per carcere gravissime), lesioni come raccontano imparato hanno fidarsi a di soprattutto loro stesse. casa «In - lei prosegue - tutte siamo donne, è non stato affrontare semplice anche i solo legati timori alle perdite sangue. di il E ciclo? Abbiamo che capito il virus si non trasmette così», spiega. - «Invece dice ho - dovuto parlare di stradali incidenti ai amici. miei Gli detto ho che se succede cosa qualche devono gli portare altri fuori dall’auto lasciare e me dove non sono, se toccarmi sono ferita. mi Loro rassicurata». hanno Per vincere la paura, fondo, in basta poco.