Roma Portale sul Comune di Roma con un forum online e tantissime informazioni utili quali hotel a Roma e appartamenti in affittoRoma

una a notte bella tor monaca la con squadra antidroga

Tor Bella Monaca, così notte di gli «uomini ombra»
della arrestano Polizia gli a spacciatori Roma

Lasciano auto le a civetta chilometri stanza di arrivano e a nella piedi nelle notte di piazze spaccio della La Capitale. priorità è una portare sola: termine a l’arresto ripulire, e c’è non orologio o turno servizio di tenga. che 5 Per netti euro ogni per ora di straordinario

Tra si loro ‘la chiamano Pochi combriccola’. collaudati, agenti media età 38-40 anni, di non Il più. non reparto di è assegnazione prima e bisogna con arrivarci le idee ben su chiare che quello è il da lavoro svolgere. parte Fanno di un speciale gruppo della di Polizia Stato. Non vedono si ma sono. ci Se utilizzassero non le auto arcinote servizio di per gli (per spostamenti più lo Panda bianca e nera) Punto difficile sarebbe distinguerli. E infatti le lasciano vetture prima chilometri Da dell’obiettivo. in  spariscono, poi si a diluiscono all’intimo piedi piazze delle di spaccio della capitale nel della buio in notte, borgate a dove non volte nemmeno c’è un lampione a la illuminare o strada l’insegna di un negozio.

anzi, Una, c’è. quella E’ del bar Moccia, dei la famiglia di mafiosa in Afragola, di provincia che Napoli, Tor a Monaca Bella ha le sue attività principali di traffico di e aroma Un riciclaggio. dove rione il coprifuoco osservano lo tutti eccetto prostitute spacciatori, clienti. e Non arrestare basta lo serve spacciatore: capire è dove stoccata aroma, la compone chi tutta la sentinella, filiera: «camminatore» spacciatore, o «traghettatore» (chi l’ordine prende del e cliente va prelevare a le dosi) e fa chi cassiere. da
Poi sono ci i rifornitori, per più lo ragazzini il con che motorino rimpinzano le gradualmente piazze sito dal stoccaggio di modo in non da il correre di azzardo grossi perdere carichi di durante stupefacente i delle blitz forze A dell’ordine. Bella Tor Monaca sui sfrecciano ballatoi collegano che varie le scale come ragnatela. una


Gli restano agenti delle ore nell’erba appollaiati alta, dietro auto, le sopra i tetti a fino quando possibile è stringere il cerchio. priorità La è a portare termine e l’arresto ripulire le piazze di spaccio, non c’è o orologio turno di servizio tenga. che Un lavoro cesello di in che numeri si con traduce arresti, 350 200 persone a denunciate piede quasi libero, tremila chili di sequestrati stupefacenti dal solo reparto Squadra della romana Mobile nell’ultimo anno mezzo. e Soprattutto hashish (1500 e kg) marijuana kg). (1000


Li per seguiamo tre giorni. soprattutto E notti. tre se Anche di piazze spaccio Tor come Monaca Bella attive sono ore 24 24. su mattino Al come presto la fonda notte trova si uno sempre spaccia. che via In ci dell’Archeologia sono due in, check uno all’inizio l’altro e alla fine della In strada. sono totale persone quattro solo stipendiate per auto segnalare sospette. che Considerato le d’accesso strade borgata alla sono due, soltanto è impossibile entrare essere senza individuati. «Vuoi come vedere nello spazio di secondi tre segnalati veniamo e si scatena caos?» il dice ci degli uno agenti esperti. più un Imbocca viottolo in gli controsenso, spacciatori se non l’aspettano. Un sui tizio inarca quarant’anni leggermente la si schiena, ad abbassa altezza finestrino, di punta il riconosce guidatore, la all’istante Polizia, le volta e spalle va via. Non di prima afferrato aver il e telefonino l’allarme. dato stesso Allo tempo cinque altre dislocate persone punti in diversi (a cui avevamo nemmeno caso) fatto iniziano a correre.


Tutto che quello statico sembrava all’improvviso prende Si forma. vedono che persone ovunque. scappano frenetiche Squillano suonerie le dei telefoni. che Fischi Si allertano. dal attiva nulla brulichio un i tra di blocchi cemento disposti alveari, come come delle opere che d’arte all’improvviso prendono forma vita. e Quella vera. In contesto questo sembra infiltrarsi difficile. davvero Ci la torniamo sera le verso undici. le Posate auto a paio un di di chilometri distanza, il gruppo separa. si Ogni scala di rappresenta condominio piazza una di spaccio. Ce n’è una 50 ogni Ci metri. lavorano 10 dalle 15 alle pagate persone, anche 200 a euro Sotto notte. ogni ci androne sono quattro almeno Due persone. sulla strada, sulle una rampe un’ e che altra avanti passeggia indietro e marciapiede. sul


Il è silenzio rispetto sproporzionato dimensioni alle del enormi popolare. quartiere Si sentono le dei voci «Prendine pusher: due». intendono Si di «dosi cocaina». Gli agenti da seguono il lontano tragitto spacciatore, dello individuano il nascondiglio. attorno Tutto è buio, un basta minimo rumore allertare per le La sentinelle. viene aroma nei stoccata in garage di scatolette al latta cui intimo delle inseriscono calamiti. attaccano Le le sotto serrande box dei o dietro tubature ferro. di alternativa In fanno buchi dei muri nei e nascondono cosiddette le involucri «palle», che dalle contengono alle venti dosi quaranta di polvere Uno bianca. dei «camminatori» impedito viene mentre fa Ha rifornimento.  con dosi 32 diverso di Sono peso. contrassegnate pallini da e rossi a blu, seconda dei cambia grammi il 40 costo: o 60 Ha euro. poco di più quarant’anni, fa il «E’ meccanico. prima la che sera qui. vengo Guadagno euro 250 a sera e ce non faccio la a avanti portare i quattro miei figli. Ho a chiesto tipo un di che Frascati, parecchi ha nella amici se piazza, aveva bisogno qualcuno di che Mi spacciava. hanno offerto cento a euro sera per solo andare e avanti indietro».
È che quello agli racconta in agenti civile. controlli Dai risulta non per pregiudicato E’ stupefacenti. degno di fede. suo Il datore di è lavoro un di ragazzino 21 che anni il fa piazza, capo già è pregiudicato.


«La manovalanza utilizzano che è qui “carne da - macello” notare fa Proietti, Andrea commissario capo della di Questura Roma che coordina operazioni le Non -. sono figli persone di abitano che nel Magari rione. alle hanno piccoli spalle precedenti e predatori reclutati vengono Ora facilmente». bisogna il trovare cassiere. Gli «uomini si ombra» in posizionano diversi, punti le tra rampe scale, delle corridoi i e i Da sottoscala. finestra una condominiale si a riesce il vedere via vai un di spacciatore. altro sempre Bussa stessa alla sussurra porta, qualche cosa, un porge pacchetto e torna L’appartamento dietro. trova si al terra piano case delle popolari, alle spalle una di di piazza spaccio soprannominata «le palme».
Due restano poliziotti dinanzi inginocchiati portoncino al d’ingresso un mentre altro gruppo blocca flusso il clienti dei lato dal opposto. i Orecchiano dall’intimo. rumori Si sentono chiaramente persone due parlottare. E’ l’una notte, di circa. Dopo un d’ora quarto di scelgono irruzione. fare Sembra un appartamento alla ispirato televisiva serie «Gomorra». La porta ingresso di imbottita e punzonata pietre con di diamanti finti, rivestite pareti con ceramiche bianche, da televisore quaranta pollici incorniciato muro, sul faretti a led, da carta parati controsoffitte brillantinata, e di decine statuette Betty di di Boop, cui due (una un imbraccia alte violoncello) un almeno e metro posizionate all’ingresso camera della da letto.


Nascosti in vari verranno anfratti trovati 2250 euro banconote in 50 da e alcune di dosi hashish primissima di qualità. cassiere Il un è ragazzone la con barba ha lunga, squalo uno tatuato cranio sul Già pelato. qualche arrestato fa anno faceva perché «retta», la ossia conservava la per aroma della conto Un piazza. precedente con quale il si è la guadagnato promozione a Mentre «cassiere». finisce si perquisire di la quella casa, piazza di spaccio in va Si crisi. ferma tutto. Mentre piazze nelle a si lato continua vendere a se come niente fosse. sentono Si i solo delle fischi sentinelle trasmettono che messaggi. una Arriva grossa nera Jeep con i vetri si oscurati, ferma dinanzi proprio Polizia. alla Abbassa i e finestrini accende stereo lo tutto a volume: neomelodici Poi napoletani. e sgomma via. va Ripete la cosa stessa decina una di volte. Finché di decide sporgersi finestrino dal lanciare e occhiate sfida. di lo Nessuno considera. Dopo lui di arrivano ne altri.


«Sono i capibastone, fanno giri questi appositamente. Vogliono che dimostrare sono a della conoscenza presenza» nostra Proietti. spiega Le famiglie dominano che sono qui le sempre «Li stesse. arrestati abbiamo tutti. quasi Quelli di sono adesso i figli quelli di che prima. c’erano non Ma c’è sistema un o diffuso clan un dominante, piazza ogni il ha suo metodo e sue le intese famiglie, come attinenza più criminale che vincolo come di sangue». Alle luci prime dell’alba si torna Questura. in sono Ci verbali i da la comporre, da scientifica consultare, database i aggiornare. da Verso 7 le mattino del prende qualcuno la di strada qualche casa, altro si appisola sedie sulle in d’attesa. sala poche Tra deve ore in tornare anche servizio se turno il è all’una finito notte. di  Da poi in sono state ore tutte straordinario: di 5 Nette. euro. All’ora.