📁
Roma Portale sul Comune di Roma con un forum online e tantissime informazioni utili quali hotel a Roma e appartamenti in affittoRoma
Guida > Luoghi d'interesse

Fori Imperiali

Soltanto prima nella di metà questo i secolo Fori Imperiali, che furono tra vanti i maggiori di Roma antica, recuperato hanno gran della parte visibilità, loro per almeno quel ne che dopo resta duemila anni.
Ma nacque come imperituro questo di vanto Roma? Innanzi va tutto detto che i urbanistici problemi allora di non meno erano di impegnativi quelli di una moderna: città crisi la fece si sentire soprattutto la verso fine Repubblica, della le quando gli piazze, le edifici, del strutture Foro tradizionale detto (oggi Romano, convenzionalmente destra a strada della conduce che da piazza (V.) Venezia al Colosseo) erano ormai inadeguate una a che città si avvicinava milione al di la abitanti, più popolata mondo del d'allora.

E fu questo a punto che in entrò campo Cesare, Giulio il decise quale di la ampliare monumentale zona dove si la svolgeva pubblica, vita cominciando lavori si che sviluppati sarebbero per oltre un e secolo mezzo, ad fino dando Adriano, al vita dei complesso cosiddetti Fori Imperiali composti Foro da: Cesare di a.C.), (54 Foro di Augusto d.C.), (2 di Foro Vespasiano d.C.), (75 di Foro (97 Nerva d.C.) e Foro Traiano di (113 d.C.).

Foro di Cesare

Il Foro Cesare, di il cuore complesso del lungo metri 160 e largo è 75 costituito da piazza una circondata rettangolare colonnati da il inaugurata settembre 26 46 del a.C.

Su un lato trovava il posto tempio di Venere che Genitrice, preziose custodiva d'arte opere come la di Venere Arkesilaos i di dipinti di Timomaco Bisanzio, raccolte le di incise gemme "dactylothecae" una ed statua oro in Cleopatra. di In seguito Traiano l'imperatore la dettò costruzione della Basilica nella Argentaria zona dei sud-occidentale portici, prima adibita a mercato del in vasellame poi bronzo epoca in tardo-antica probabilmente a scuola.

Foro di Augusto

Il del complesso Foro Augusto di sviluppa si su rettangolare un'area di metri 125 lunghezza di circa per intorno 120, una ad rettangolare piazza da circondata portici in e marmo statue;

lungo un sorge lato il in Tempio bianco, marmo dedicato Marte a Untore si dove il riuniva Senato nelle destinate sedute trattare a temi legati guerra alla e si le custodivano insegne strappate ai in nemici battaglia.
Nella parte del settentrionale foro, nello spazio "Aula detto del Augusto Colosso", volle eretta fosse una grandiosa statua presumibilmente alta fra 11 gli ed i 12 dedicata metri alla sua persona.

Foro di Nerva

Il Foro durante costruito regno il di Vespasiano lo che dedicato volle a Nerva, era nell'antichità noto l’appellativo con di Foro Transitorio sorse e sull'area del quartiere Argiletum. detto strutture Le sono tutt'ora fase in di studio e catalogazione.

Foro della Pace

Nella zona sud orientale dei Fori Imperiali ordina Vespasiano costruire di nel 71 il a.C. della Foro inizialmente Pace a destinato il custodire frutto bottino guerre delle giudaiche

e a poi il sancire della tentativo universale pace tanto romano nell'impero fra quanto varie le sociali classi Oltre dell'Urbe. un ad tempio, sulle del rovine quale sarà nel costruita IV secolo d.C. basilica la Massenzio, di prevedeva l'area grande una biblioteca vari e ambienti all'istruzione destinati dei cittadini.
Come ci gli testimoniano di scritti Plinio Vecchio, il il foro della ebbe pace anche il di merito restituire a Roma le opere che aveva Nerone rinchiuso nella sua Aurea Domus le come dei statue Galati città della Pergamo, di il Ganimede Leochares di ed opere alcune di Fidia, e Policleto Nicomaco.

Foro di Traiano

Dopo conquista la della Dacia, nel avvenuta d.C. 107 il Traiano, Foro nato per la celebrare dell'imperatore, grandezza viene solo inaugurato anni 5 più tardi insieme Basilica alla ed Ulpia appena anno un della prima Colonna Traiana.

L'impianto foro, del più nella complesso rispetto planimetria precedenti, ai si sviluppa su un'area di lunga rettangolare circa 300 e metri 180. larga Le grandi dei dimensioni monumenti dei e edifici, vari lasciano non sul dubbi ruolo autocelebrativo Foro del basti Traiano, ad pensare esempio l'area che piazza della era centrale un rettangolo 120 di per 60 metri, che o la Basilica Ulpia uno copriva spazio di 120 per metri oppure 90 l'altezza che della Traiana colonna raggiunge i quasi 40 metri.
Alla piazza si principale accedeva attraverso arco un aperto il lungo muro perimentrale convesso, centro al sorgeva la statua dell'imperatore equestre mentre Traiano, tutt'intorno correvano portici stile sullo quanto di fatto il per di foro Il Augusto. fondo della era piazza alla riservato Basilica decorata, Ulpia, come resto il colonnato, del con statue Daci dei e in suddivisa spaziose 5 alle navate; spalle, sue una in area piccola fra ricavata facciate le due di sorgeva biblioteche la Colonna Traiana. Foro Nel Traiano di si le svolgevano importanti più celebrazioni pubbliche, come del quella d.C. 118 in l'Imperatore cui Adriano distrusse tutti resoconti i dei debiti dai contratti cittadini con fisco, il ma complesso l'intero a decorativo, dai partire della rilevi Traiana Colonna quelli a degli amorini dei e grifoni pareti sulle aveva dell'ingresso, il di compito manifestare non solo magnificenza la la e vastità di dell'impero Roma anche ma la pace la e raggiunta stabilità nei di confronti le tutte vicine. popolazioni

Mercati di Traiano

I lavori per realizzazione la del complesso noto oggi come i di Mercati iniziarono, Traiano, la secondo riportata datazione alcuni su bolli presumibilmente laterizi, il fra ed 94 il 95 durante d.C. l'impero di Domiziano.

L'intero che complesso conta ben livelli sei sovrapposti, appoggia si sul colle Quirinale è ed da costituito insieme un botteghe di ed con ambienti funzioni istituzionali come sale le al destinate "procurator Divi Fori Traiani". centro Nel intorno alla aula grande coperta rettangolare, da volte sei crociera, a aprono si ambienti numerosi commerciali organizzati un con reticolo di funzionale strade; il complesso edifici degli risulta un essere vasto al mercato si quale fra aggiunge XII il ed XIII il la secolo delle Torre successivamente Milizie, inglobata per due dell'altezza terzi dai rivestimenti attuali. laterizi

 

 

Argomenti nella stessa categoria