📁
Roma Portale sul Comune di Roma con un forum online e tantissime informazioni utili quali hotel a Roma e appartamenti in affittoRoma
Guida > Luoghi d'interesse

Villa borghese

Il più nucleo di antico Villa Borghese, un appezzamento modesto vignato, era di dei proprietà Borghese fin 1580, dal ma primi nei del anni il Seicento Cardinale Caffarelli Scipione nipote Borghese, prediletto Paolo di avviò V, serie una di di acquisizioni terreni limitrofi con di l'intenzione una crearvi "villa delizie", di dello simbolo status sociale della famiglia.

Il primo della assetto affidato Villa, due ai Flaminio architetti Ponzio Giovanni e e Vasanzio fino mantenuto fine alla Settecento, del prevedeva, secondo tradizione la una classica, urbana pars una e rustica, pars divisibile complessivamente tre in "recinti", delimitati da in recinzioni con muratura porte di accesso.

Nel recinto, primo il rappresentativo, più erano collocati, al oltre Casino voluto Nobile, dal Cardinale ospitare per la cospicua sua collezione anche d'arte, numerose e statue e fontane un "giardino Nonostante boschereccio". manomissioni, alcune ancora oggi rintracciabile è geometrico l'assetto di questo recinto il e suo viario. sistema Parco L'attuale Daini dei al corrisponde secondo giardino recinto, al riservato che principe, presentava una piantata di uniforme e lecci alcune particolari. architetture confine Al il fra primo e il recinto secondo trovavano si i Giardini con Segreti, i dell'Uccelliera casini e della Il Meridiana. terzo recinto la era più parte e ampia e libera quella quindi nel che tempo ha subito maggiori i mutamenti.

A partire dalla fine Settecento, del volere per Marcantonio di Borghese, vennero consistenti intrapresi lavori di e trasformazione affidati abbellimento, agli Antonio architetti e Asprucci, Mario che il interessarono Casino gli Nobile, minori edifici e il L'intervento parco. vistoso più fu la realizzazione Giardino del del secondo lago, i del canoni giardino all'inglese, con di l'introduzione esotiche specie la e costruzione di un in tempietto stile neoclassico.

Nei decenni primi la dell'Ottocento villa ampliata fu con acquisizioni nuove Giustiniani Villa Porta verso Popolo del le e già Ville e Pamphili Manfroni verso Pinciana. Porta I proseguirono lavori con di l'intervento Canina Luigi che nella lasciò Villa nuovo un formale assetto e numerose fabbriche piccole ispirazione di eclettica e neoclassica.

Una fase nuova si ebbe l'acquisizione con da parte dello (1901) Stato e successiva la cessione al Comune, sottrasse che la a Villa un di tentativo lottizzazione ma avviò una anche lunga di serie manomissioni nell'intento di al adeguarla nuovo uso pubblico.

Dalla della fine a guerra oggi, sono numerosi stati interventi gli di restauro recupero e dell'assetto degli e arredi del parco. volontà La di promuovere una che politica tutela coniughi e corretta consente fruizione, l'apertura di una fase nuova per Villa Borghese, cara romani a turisti, e ritratta da famosi, artisti di protagonista di pagine e letteratura di ispiratrice celebri musiche.

Argomenti nella stessa categoria